News


La Cina in Calabria: in visita il primo tour operator del paese

Previsto l'arrivo di 10mila turisti nei prossimi due anni. I top manager asiatici toccheranno i principali siti turistici della regione.

Sabato 7 aprile sono arrivati in Calabria quindici top manager del tour operator cinese CITS per una tre giorni alla scoperta delle peculiarità del territorio calabrese che più si adattano alle esigenze del turista cinese. La CITS è il primo tour operator di stato in Cina che rappresenta il Ministero del Turismo nel mondo.

La Gea Cultour Soc. Coop. e la Pro Loco Le Castella sono state chiamate per accogliere e assistere i top della CITS Cina all'interno della Fortezza Aragonese di Le Castella. 

"Incessante e continuo è il nostro lavoro di promozione e valorizzazione del territorio castellese e della provincia tutta. Le aspettative sono alte ma il tempo ha sempre premiato noi e tutto il territorio in ogni sua sfaccettatura. Certe collaborazioni di promozione sono molto importanti per lo sviluppo e la crescita di Le Castella e ci sentiamo lusingate quando accade. Ogni volta è una grande sfida e una grande soddisfazione"

Accompagnati all'interno del castello, i top asiatici hanno potuto apprezzare entusiasticamente la storia del nostro maniero e la bellezza del panorama. La spledida e calda giornata ha permesso anche di godere dall'alto delle mura la meravigliosa vista degli incantevoli fondali dell'AMP "Capo Rizzuto".
Un abbondante aperipranzo sulla terrazza, a base di piatti e prodotti tipici locali ha allietato la visita alla Fortezza dopo una mattinata impegnativa alla scoperta di altre località culturali della provincia di Crotone.

Tutto nasce alla BIT 2018 - Borsa Internazionale del Turismo, in seguito all’incontro tra il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, e il General Manager Mondo di CITS, Zhang Chunlei, che ha portato alla maturazione di un’idea progettuale che prevede l’arrivo di circa 9/10 mila turisti asiatici nel biennio 2018/2019. L’accordo raggiunto prevede, oltre all’impegno di CITS all’incoming di flussi turistici cinesi verso la Calabria, anche la realizzazione di una campagna di comunicazione e promozione della destinazione Calabria e dei suoi prodotti turistici in Cina, di notevole spessore in termini di contenuti mediatici e di risorse economiche impegnate, di cui l’80% interamente a carico del tour operator cinese. 

Il management di CITS ritiene che l’Italia è una meta ambita e intende ampliare la propria offerta con nuovi itinerari e pacchetti turistici che portino i viaggiatori asiatici a scoprire anche le regioni meridionali. I cinesi prediligono il turismo culturale e quello naturalistico, maggiormente se esperienziale.

ITINERARIO DI VISITA:

Sabato 7 aprile: tappa a Civita nel Parco Nazionale del Pollino dove, oltre alle caratteristiche del turismo montano e naturalistico calabrese, i top della CITS avranno modo di scoprire la cultura Arbereshe.

Domenica 8 Aprile: tappa a Capo Colonna e da qui a Le Castella per visitare la Fortezza Aragonese, baluardo prototipo del turismo culturale calabrese che si intreccia con il prodotto balneare. Nel pomeriggio tappa prevista a Scilla al borgo marinaro di Chianalea. 

Lunedì 9 Aprile: tappa dedicata al turismo culturale con la visita del museo della Magna Grecia di Reggio Calabria e al turismo quello esperienziale con il sopralluogo ad un’azienda agricola dove sono impiantati oltre 5000 piante di bergamotto e ad un’azienda di trasformazione della materia prima in essenza di bergamotto. 

Martedì 10 Aprile: tappa conclusiva a Tropea e Pizzo Calabro.